ULTIME NOTIZIE
#MILANODESIGNWEEK2018
...
17 - 22 APRILE 2018
...


MAGAZINE



Una volta inserita la mail dovrete digitare il codice di autenticazione e completare la richiesta di sottoscrizione.
Vi arrivera' una mail di conferma.
Se questa non vi arriva controllate le cartelle SPAM o reinserite la mail.
INFORMATIVA SULLA PRIVACY
INFORMATIVA SUI COOKIE


A.D.I.

LEGGI DI PIÙ

novembre 22, 2017

Una nuova luce per il Piccolo Teatro Strehler

Giovedì 23 novembre, alle ore 18.30, un’ora prima del debutto del Giardino dei ciliegi di Anton Cechov, diretto da Lev Dodin e prodotto dal Maly Teatr di San Pietroburgo, uno degli appuntamenti teatrali più attesi della stagione, verrà inaugurata la nuova illuminazione esterna del Teatro Strehler.

Il progetto è stato donato al Piccolo Teatro di Milano, per i suoi settant’anni, dallo Studio Castagna Ravelli e realizzato con il contributo di iGuzzini Illuminazione.

 

I volumi del teatro scomparivano dopo il tramonto. Il nuovo progetto illuminotecnico li fa riemergere dall’oscurità, valorizzandoli e facendoli riscoprire alla città in linea, con il disegno originale di un teatro concepito come fabbrica.

Il nuovo impianto consentirà al teatro di beneficiare di un’illuminazione con apparecchi di ultima generazione interamente led, consentendo un risparmio energetico intorno al 60%, oltre che una visuale più armonica e suggestiva.

Una serie di barre led illumina le facciate dell’ingresso con luce calda per accentuare il colore dei mattoni dell’edificio, grazie a circa 70 corpi illuminanti che permettono di ottenere una luce uniforme e perfettamente aderente all’edificio, facendone risaltare il perimetro.

Nei piani superiori gli apparecchi, appoggiati sui terrazzamenti, illuminano con luce calda le facciate in mattoni.

Luce più fredda, invece, per illuminare i tetti, rivestiti di rame ossidato.

Un crescendo di luce, dalle base fino alla cima dell’edificio.

L’intervento illuminotecnico ha coinvolto anche l’area del sagrato, con l’installazione di corpi illuminanti che creano un effetto luce e ombra fortemente scenografico.

 

Piccolo Teatro Strehler: dopo la nuova illuminazione esterna Piccolo Teatro architettoniche. Foto ©Masiar Pasquali Piccolo Teatro Strehler: prima della nuova illuminazione esterna BOZZETTO - PICCOLO TEATRO

The post Una nuova luce per il Piccolo Teatro Strehler appeared first on Interni Magazine.



Tratto da: Interni Magazine

#ADI : Eccellenze della Lombardia


I progettisti e le aziende delle Lombardia selezionate da ADI Design Index 2017 hanno ricevuto un ulteriore riconoscimento: 71 prodotti e 92 designer sono stati premiati a Milano il 21 novembre dall’assessore allo Sviluppo economico della Regione Lombardia Mauro Parolini, con il premio ‘Eccellenze della Lombardia’.


Leggi la notizia completa [QUI]

Hit Parade 2016 | 2017

Hit Parade. The top biennal selection exhibit Paratissima 2016 | 2017 è la seconda edizione della mostra organizzata dal Museo Nazionale dell’Automobile in collaborazione con Paratissima e raccoglie le opere dei 33 artisti più rappresentativi che hanno animato le due ultime edizioni della vetrina torinese dedicata ai talenti emergenti dell’arte, della moda e del design. 

Trentatré autori esprimono il loro talento attraverso altrettante forme che dialogheranno con la collezione permanente del Museo, a sua volta organizzata per raccontare la storia della creatività applicata alla mobilità e al Car Design.

La mostra ufficiale sarà arricchita da una speciale sezione dedicata alle sculture più significative delle tante edizioni di Paratissima e dalle opere di due ospiti internazionali: la Chiangrai Ferrari dell’artista tailandese Anon Pairot e le stravaganti illustrazioni dell’artista giapponese Tomohiro Todoroki.

 

Brankica Zilovic Montserrat Diaz Mora Anon Pairot Ilaria Clari Juan Eugenio Ochoa Todoroki Tomohiro

The post Hit Parade 2016 | 2017 appeared first on Interni Magazine.



Tratto da: Interni Magazine

Reflektor

Reflektor è il nuovo progetto di window display ideato per bulthaup Italia da From outer Space (Anna Paola Buonanno e Piergiorgio Italiano). Si tratta di un allestimento itinerante che, presentato in anteprima nello showroom di Porta Nuova a Milano, coinvolgerà i vari negozi del marchio presenti nel territorio italiano.

Sospesa tra approccio artistico e quella funzionalità che, da sempre, contraddistingue il brand, l’installazione prevede una serie di pannelli in acciaio riflettenti e dalla forma geometrica, su cui sono posizionati alcuni degli iconici accessori bulthaup, come piccole sculture capaci di generare uno scenario insolito e spiazzante.

L’effetto finale genera superfici dinamiche, ideale filtro tra interno ed esterno, che giocano con la realtà e la trasfigurano, dando vita a riflessi eterogenei in cui lo spettatore è invitato a specchiarsi e diventarne parte.

bulthaupREFLEKTOR_1_©DelfinoSistoLegnani_MarcoCappelletti bulthaupREFLEKTOR_2_©DelfinoSistoLegnani_MarcoCappelletti bulthaupREFLEKTOR_5_©DelfinoSistoLegnani_MarcoCappelletti bulthaupREFLEKTOR_8_©DelfinoSistoLegnani_MarcoCappelletti

The post Reflektor appeared first on Interni Magazine.



Tratto da: Interni Magazine

Nava Design e MH Way a Milano

Un flagship store trasversale e dinamico di duecento metri quadri disposti su due piani, con ampie vetrine e grandi spazi interni in cui esporre le linee di borse, zaini, cinture, orologi, agende e notes.

Le pennellate di colore dei prodotti interrompono il candore degli ambienti e conquistano la scena accompagnando lo sguardo sulla carrellata di proposte di design di Nava Design e MH Way firmate da importanti nomi italiani e internazionali tra cui: Makio Hasuike, Naoto Fukasawa, Artemio Croatto, Michel Charlot, Denis Guidone, Sabina Betti, Gioia Giovannella e ancora Giulio Confalonieri, Ettore Sottsass, Max Huber, Bob Noorda, Massimo Vignelli, Pino Tovaglia, Enzo Mari.

A coordinare le linee e i progetti, Gian Carlo Soresina, direttore creativo di Nava Design e Makio Hasuike, direttore creativo e fondatore di MH Way.

IMG_1577(FILEminimizer) IMG_9051(FILEminimizer) IMG_9050(FILEminimizer) IMG_9084(FILEminimizer) IMG_9138(FILEminimizer)

The post Nava Design e MH Way a Milano appeared first on Interni Magazine.



Tratto da: Interni Magazine

Illuminazione modulare

K Concept by L&S è un sistema modulare dalla composizione personalizzabile studiato per la cucina, che funge da fonte di illuminazione ed allo stesso tempo decora l’ambiente.

Il pannello è composto da due luci, controllabili in modo indipendente: la luce del pannello – dotata di funzione EDC (Emotion Dual Color) per variare la temperatura colore progressivamente da luce calda a luce fredda – e wall washer, una luce led che corre sul bordo superiore del pannello e che può essere utilizzata come luce di cortesia per creare atmosfera e caratterizzare l’ambiente quando non è necessario illuminare il piano di lavoro.

Le luci possono essere comandate e regolate anche tramite la nuova linea di sistemi di controllo L&S Smart, che comprende controller Touch e sensori dedicati alla dimmerazione della luce, alla gestione della temperatura colore (Emotion Dual Color) e alla scelta cromatica (RGB) in modalità wireless o, mediante connessione Wi-Fi, da smartphone o tablet.

Schermata 2017-11-15 alle 15.47.22 Schermata 2017-11-15 alle 15.47.31 Schermata 2017-11-15 alle 15.47.37 Schermata 2017-11-15 alle 15.47.51

The post Illuminazione modulare appeared first on Interni Magazine.



Tratto da: Interni Magazine

Sprint / Independent Publishers and Artists’ Books Salon

Sprint coinvolge 62 publishers internazionali provenienti da 12 paesi e distribuiti in un programma che attiverà, nella città di Milano, 9 location diverse (qui il programma).

La rassegna, curata e disegnata dall’artista Dafne Boggeri in collaborazione con O’ associazione non-profit, ha come obiettivo di accrescere collaborazioni ed esperienze per continuare a valorizzare persone, luoghi e percorsi: con una selezione che comprende alcune fra le più vibranti realtà locali e internazionali, Sprint presenterà editori e artisti che parteciperanno alla fiera non-profit allestita nella sede di O’ in Via Pastrengo 12 a Milano, sabato 25 e domenica 26 dalle 13 alle 20 con ingresso libero.

L’edizione di Sprint 2017 è dedicata al collezionista e filantropo Giorgio Maffei, alla sua generosità e passione per tutte le forme d’arte.

Il manifesto del 2017, che entrerà a far parte della collezione di Sprint insieme a quelli realizzati negli anni precedenti, è stato ideato dall’artista tedesca Maren Karlson che, con il suo stile onirico e psichedelico, ha creato uno dei suoi ambienti surreali. Il poster sarà disponibile e distribuito gratuitamente al pubblico durante tutta la manifestazione.

Schermata 2017-11-14 alle 16.03.30 Brie Moreno, Trapper Keeper 5: Utopia Published by Mega Press, 2017 Collection revue (Paris) Panayiotis Terzis for Mega Press (NY) Girls Like Us magazine (Amsterdam) Oscar Cassiani Spirit, 2016 Flyer for the exhibition EVER AND EVER by BATT coop (Paris)

The post Sprint / Independent Publishers and Artists’ Books Salon appeared first on Interni Magazine.



Tratto da: Interni Magazine

Effetti materici

Scolpita nel cuore della terra, questa winery, progettata da Alessandro La Spada, è l’essenza dell’energia naturale. Richiamo ad antiche formazioni geologiche, Jurassic Brown Antolini conferisce un valore scultoreo ai singoli elementi che compongono lo spazio, enfatizzandone le personalità.

Nell’ambiente, si stagliano un bancone centrale monolitico realizzato in Jurassic Brown con finitura sia lucida, sia riven e hydro, peculiarità in grado di mettere in rilievo gli spigoli vivi della composizione; un ripiano continuo sapientemente ritagliato e illuminato; una parete espositiva in cui le bottiglie sono posizionate una ad una, orizzontalmente, favorendo la vista sul fondo.

Tra le bottiglie, emerge Jurassic Brown, proposto con un’ardita finitura “a spacco”, che rende incisivamente l’effetto materico, creando giochi di luce sulla superficie frastagliata, come un blocco di roccia spezzato. Fil rouge tra i diversi elementi è il pavimento in Alhambra Brown che, con i suoi toni avvolgenti, abbraccia lo spazio con un’ulteriore nota di calore.

Winery 1 Winery 2 Winery 3 Winery 4 Winery 5 Winery 6 Winery 7 Winery 8 Winery 9 Winery 10 Winery 11

The post Effetti materici appeared first on Interni Magazine.



Tratto da: Interni Magazine

Ocean Memories, la nuova serie Liquid Marble

Si ispira alle onde dell’oceano la nuova collezione di tavolini, sgabelli e panche firmata dal designer francese Mathieu Lehanneur. Ciascun pezzo della collezione, che fa parte della più ampia serie Liquid Marbles, sembra in perenne movimento.

D’altronde sappiamo quanto la natura sia di costante ispirazione per architetti, designer, artisti. Perciò anche questa linea sceglie di trarre la propria ispirazione dal mondo naturale e in particolare dal movimento inesausto dell’acqua del mare.

L’oceano, con i suoi misteri e il suo fascino, diventa ispirazione per questa linea che congela letteralmente le onde nel marmo, mantenendo tutto il loro dinamismo ma rendendole al tempo stesso eterne, immobili.

La serie si chiama Ocean Memories e ogni elemento racchiude proprio la memoria di un’onda congelata nel tempo. Ciascun pezzo è stato disegnato digitalmente per riprodurre esattamente il movimento dell’acqua e poi realizzato con blocchi di marmo e bronzo lucidato.



Tratto da: www.designbuzz.it

novembre 21, 2017

#ADI : Innovazione digitale


18 i finalisti del premio promosso da Regione Lombardia, gestito da Unioncamere Lombardia e realizzato in partnership con Meet the Media Guru. La serata finale vedrà a Milano la proclamazione del vincitore: l’autore del progetto digitale lombardo più innovativo nei settori Moda e Design.


Leggi la notizia completa [QUI]