ULTIME NOTIZIE

settembre 16, 2016

Interni Open Borders Piacenza: oltre i confini del design


Tratto da: iInterni Magazine

Qual è il vero significato di Open Borders Piacenza? Che ogni cosa ha una sua origine precisa, senza la quale non potrebbe esistere contaminazione. Partendo da questo dato di fatto, l’evento di Interni vuole porsi oltre i normali confini del progetto. Sia nei materiali, sia nelle forme. E, è il caso di dire, anche oltre i confini fisici delle tre location: Palazzo Rota Pisaroni (via Santa Eufemia 13), Palazzo Farnese (piazza della Cittadella 29), Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi (via San Siro 13).

“Un’offerta culturale diversa, nuova per Piacenza”, ha sottolineato Massimo Toscani, presidente Fondazione Piacenza e Vigevano. “Grazie alla rivista Interni, arriva in città il design, una forma d’arte a suo modo, cui potranno accostarsi in tanti attraverso le installazioni diffuse e apprezzare la creatività di architetti, progettisti e designer”.

“Interni Open Borders Piacenza è un evento, offerto alla città da Interni e dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano, che deve diventare uno stimolo per tutta la comunità cittadina”, ha aggiunto il sindaco di Piacenza Paolo Dosi. “Sono state messe in campo delle energie che tutti noi fruitori dovremo saper ‘sfruttare’ positivamente e trasformare in stimoli a nostra volta”.

“Costruire in luoghi urbani piccole centralità, nuovi modi di vivere lo spazio che già esiste in ogni realtà cittadina”: con queste parole Massimo Ferrari, Presidente Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi, ha spiegato il significato di Interni Open Borders Piacenza, salutando e accogliendo i progettisti, “autori di un mosaico di stili e visioni che mette a confronto i vari caratteri e le interpretazioni del progetto”.

Design significa bellezza, creatività, ricerca, culturaindustria. “Da questo punto di vista, l’evento di Interni è una contaminazione di idee, progettualità, creatività, ricerca e industria, rappresentata dalle aziende partner che permettono la realizzazione della mostra-evento piacentina”, ha aggiunto Gilda Bojardi, direttore della rivista, che ha poi ringraziato la Fondazione, il Comune, i progettisti e le aziende.

Sperimentazione e contaminazione, innovazione e dialogo, definizione dell’indefinibile: tutto questo sarà Interni Open Borders Piacenza, da oggi fino al 16 ottobre.

Per maggiori info clicca qui

Un momento della conferenza stampa. Un momento della conferenza stampa. Un momento della conferenza stampa. L'ingresso di Palazzo Rota Pisaroni. Pick your Climate, Carlo Ratti Associati e Transsolar. Casetta del viandante, Marco Ferreri. The Great JJ, Leucos. The Great JJ, Leucos. The Great JJ, Leucos. The Great JJ, Leucos. Ricostruzione, Emiliana Martinelli. Ricostruzione, Emiliana Martinelli. MyEquilibria The Wellness Park, Vito di Bari MyEquilibria The Wellness Park, Vito di Bari Radura, Stefano Boeri Architetti. Radura, Stefano Boeri Architetti. Radura, Stefano Boeri Architetti. Ron Tom Tom: Ron Arad + Tom Vack e Ester Pirotta Ron Tom Tom: Ron Arad + Tom Vack e Ester Pirotta Empathic Fuukei, Patricia Urquiola Empathic Fuukei, Patricia Urquiola Luci a Corte, Davide Groppi. Davide Groppi.

The post Interni Open Borders Piacenza: oltre i confini del design appeared first on Interni Magazine.