ULTIME NOTIZIE

ottobre 26, 2016

Rupture di Filip Janssens

Tratto da: www.designbuzz.it

rupture-filip-janssens

Non uno stipetto, né una libreria, neanche un armadio, forse un mix di tutti questi elementi con l’aggiunta di un tocco scultoreo: ecco come nasce Rupture di Filip Janssens. È una struttura contenitore che sa restare versatile nonostante un aspetto così originale.

Si può infatti utilizzare in salotto, nella sala da pranzo, nel living, in ufficio, persino in camera da letto o all’ingresso, se lo spazio è abbastanza grande da contenerlo. Ma poiché si tratta di una creazione su misura, saprà adattarsi a esigenze e spazi diversi.

rupture-filip-janssens-01

Il suo punto di interesse maggiore è naturalmente nel cuore a giorno ad effetto puzzle, con elementi contrastanti e a vista rispetto al resto della struttura chiusa da ante. Ce ne innamoriamo a prima vista e ancora di più dopo aver scoperto che se ne possono pesonalizzare colori, dimensioni e forme, anche e soprattutto dei moduli a giorno.

La parte esterna è del tutto regolare e classica, non presenta alcun dato particolare che si faccia notare, ma lo sguardo è immediatamente attratto dalla zona centrale del mobile nella quale si apre una finestra irregolare, asimmetrica, composta da moduli cubici di varia dimensione, posizione, finitura e colore. Si può anche scegliere di aggiungere uno o più punti luce a led.

rupture-filip-janssens-02