ULTIME NOTIZIE

dicembre 21, 2016

Legni trasparenti, fusione tra materiali.

Il design al giorno d'oggi deve essere, oltre che bello esteticamente, anche funzionale ed intelligente.
Aggettivi che vengono in mente guardando l'ultimo lavoro di Bergo Marco, designer del legno.
Si tratta di "Truciolo", coffe-table in legno e resina che vuole riconsiderare il materiale di scarto per eccellenza nella lavorazione del legno, appunto il truciolo.
Trucioli di legno.
Trucioli di legno.
Dalle forme geometriche squadrate, “Truciolo” è composto da 3 elementi disposti in sequenza, sorretti, apparentemente senza giunti, da due gambe in resina. La particolarità di questo prodotto è nello studio del materiale trasparente, con il quale il designer Bergo Marco è riuscito a dare un senso quasi poetico.

"Truciolo", tavolino progettato e realizzato da Bergo Marco.

All’interno della colata si trovano infatti trucioli di varie grandezze derivati dalla lavorazione degli elementi che formano il piano; questo porta a creare un collegamento tra i due materiali, come se il confine tra i due componenti si allungasse facendosi più sottile. Si ha quindi un collegamento voluto tra i due materiali.
Sia il piano orizzontale, rifinito con una vernice trasparente, che i trucioli all’interno della gambe sono realizzati in Noce Canaletto; le gambe invece sono realizzate con una resina poliestere trasparente.

"Truciolo", tavolino progettato e realizzato da Bergo Marco.

Bergo Marco è un designer che lavora a Cantù, in provincia di Como, nella bottega della sua famiglia. Qui realizza arredi e complementi per privati e aziende del settore, seguendo in prima persona ogni parte, dal progetto alla realizzazione.
Nato e cresciuto in brianza, dopo la Scuola d'Arte frequenta l'Accademia di Belle Arti di Brera di Milano, dove concentra i suoi studi intorno al legno e alla tradizione che lo circonda. Il percorso triennale si conclude con una laurea in "Progettazione artistica per l'impresa" con una votazione di 110/110 con lode, scrivendo una tesi intitolata "La Brianza e Cantù tra legno e design". Mentre porta avanti gli studi frequenta la bottega della sua famiglia imparando a conoscere ed apprezzare il legno, i suoi processi produttivi e tutte le sue molteplici valenze estetiche.
Oggi lavora in bottega come designer-falegname, dove ha la possibilità sia di progettare che realizzare i suoi prodotti.
Bergo Marco con il suo tavolino "Truciolo".

"Sia a livello scolastico che familiare ho sempre avuto a che fare con il mondo del progetto legato al legno. La mia famiglia, falegnami da due generazioni, mi ha cresciuto inculcandomi i valori del lavoro, sottolineando sempre come il lavoro nobiliti l'uomo. Dall'età di dodici anni ho sempre frequentato la bottega della mia famiglia, imparando man mano che crescevo come e in che modo si lavora il legno."


Bergo Marco

Sia "Truciolo" che tutti gli altri suoi lavori vengono realizzati nel laboratorio della sua famiglia. Ogni progetto viene realizzato a 6 mani tra Bergo Marco, suo padre e suo zio, due esperti falegnami.
Tutto questo prende il nome di Fratelli Bergo, un laboratorio artigianale dove tre generazioni di falegnami e un designer realizzano mobili e complementi d'arredo per privati e aziende del settore seguendo sia il processo progettuale che produttivo.
Una tradizione familiare che porta ad apprendere ogni segreto di un materiale che cambia e muta col tempo, che non si ferma mai.

UNA FAMIGLIA, UN LAVORO, UNA PASSIONE PER IL LEGNO.







www.FratelliBergo.it