ULTIME NOTIZIE

gennaio 17, 2017

Porte come quadri


The Center for Italian Modern Art – Cima di New York è una fondazione privata dedicata allo studio e alla diffusione dell’arte moderna italiana negli Stati Uniti.

 

Il recente progetto di ristrutturazione ha trasformato il loft di 420 mq in uno spazio dal layout flessibile, con l’idea di continuare l’opera iniziata di Gianni Mattioli, padre di Laura Mattioli, l’attuale curatrice, che permise l’accesso ai visitatori nella sua residenza a Milano per vedere una spettacolare collezione di arte moderna.

 

Un ambiente fluido per un facile accesso all’arte.

Cima come fondazione e galleria, ma anche residenza e ambiente per la discussione attiva, il dibattito e la produzione di nuove idee.

 

Lo studio newyorkese Irina Verona Architecture che ha curato il progetto, ha scelto Lualdi per le porte.

L’azienda italiana ha fornito tre modelli: Rasomuro 55, Rasotouch e Shoin poichè particolarmente adatte al concept generale del progetto.

Rispetto alle porte tradizionali, infatti, non hanno lo stipite presentano un semplice taglio che delimita l’anta con il risultano di un design essenziale in grado di “sparire” nella parete.

 

Center for Italian Modern Art-New York, NY 10013 Center for Italian Modern Art-New York, NY 10013 Center for Italian Modern Art-New York, NY 10013 Center for Italian Modern Art-New York, NY 10013 Center for Italian Modern Art-New York, NY 10013

The post Porte come quadri appeared first on Interni Magazine.



Tratto da: Interni Magazine