ULTIME NOTIZIE

gennaio 13, 2017

Real Bodies a Milano prorogata e le altre mostre da non perdere in Italia

Real Bodies a Milano è stata prorogata ma sono tante le mostre imperdibili che stanno per finire. Ecco un vademecum se state cercando delle belle mostre da vedere in tutta Italia

Il freddo è arrivato e state cercando delle belle mostre in tutta Italia da visitare durante i prossimi weekend in attesa che arrivi la primavera?

Noi di Luxgallery abbiamo selezionato alcune chicche lungo tutto lo stivale. Mostre d’arte, ma anche di fotografia e di design che sarebbe davvero un peccato non visitare.

Prorogata a grande richiesta la mostra internazionale “Real Bodies, scopri il corpo umano”. Inaugurata lo scorso 1° ottobre presso Spazio Ventura XV nel quartiere di Lambrate a Milano è la più imponente mostra anatomica mai realizzata con 340 fra corpi ed organi plastinati in esposizione. Oltre 150000 i visitatori che ha attirato fino ad oggi Real Bodies che dovrebbero diventare 300000 entro il 19 marzo giorno in cui è stata posticipata la chiusura, come dicono gli organizzatori “a furor di popolo”.

A Milano siete ancora in tempo per visitare anche la mostra di Escher e quella di Hokusai, che chiuderanno il 29 gennaio, la mostra antologica sull’opera di Arnaldo Pomodoro, aperta invece fino al 5 febbraio, senza dimenticare la tappa obbligata alla Fondazione Prada, ovviamente anche nella nuovissima sede dell’Osservatorio, inaugurata lo scorso dicembre in Galleria Vittorio Emanuele.

A Roma, in attesa di alcune grandi inaugurazioni in programma nelle prossime settimane, da non perdere la mostra di fotografia di Vivian Maier alla 10b gallery, mentre a Torino, fino al 28 gennaio la Galleria Franco Noero ospita la mostra di fotografie di Robert Mapplethorpe.

A Settimo Torinese il 18 gennaio inaugurerà la mostra Pirelli in 100 immagini. Realizzata con il patrocinio della regione Piemonte e Torino metropoli, Pirelli si racconta con una mostra fotografica articolata in 6 diverse sezioni con fotografie di Bruce Weber, Helmut Newton, Herb Ritts, Annie Leibovitz e un inedito di Peter Lindbergh scattato proprio a Settimo Torinese. Pirelli in 100 immagini sarà aperta fino al 1° maggio 2017 ed è ospitata all’interno della biblioteca Archimede del comune piemontese.

Se invece avete in programma una gita in Valle d’Aosta, per un weekend all’insegna dello sci o del benessere, ricordatevi di fare tappa al Forte di Bard dove è in corso al momento l’imperdibile Robert Doisneau. Icônes, a cura dell’Atelier Robert Doisneau di Parigi e dell’Associazione Forte di Bard, dedicata alle più belle fotografie realizzate dal grande artista francese nel corso della sua straordinaria carriera. Il polo culturale e turistico valdostano ha chiuso il 2016 con un incremento di visitatori del + 17% con un picco durante le festività natalizie (ndr oltre 26mila visitatori).

Robert Doisneau. Icônes, Forte di Bard

Sabato prossimo, il 21 gennaio, a Brescia aprirà Da Hayez a Boldini. Anime e volti della pittura italiana dell’Ottocento. Visitabile a Palazzo Martinengo fino all’11 giugno 2017 è destinata a diventare una delle più attrattive dell’anno, tra le opere in mostra ci sarà anche Amore e Psiche di Antonio Canova.

Se siete a Pisa, fino al 4 marzo 2017 alla Galleria Passaggi Arte Contemporanea, potrete visitare “Inventario (provvisorio) dello studio d’artista”, una personale dedicata all’artista Sabrina Mirri.

Gli appassionati di design, invece potrebbero appuntarsi tre mostre davvero imperdibili: a Milano, W. Women in Italian Design a La Triennale di Milano, a Lecce #Magister, organizzata da #ADI Associazione per il Disegno Industriale- delegazione Puglia e Basilicata – presso il MUST – Museo storico Città, e a Philadelphia Design Currents‘ al Philadelphia Museum of Art. A fare da fil rouge a queste tre tappe per gli appassionati di design, alcune creazioni di Slamp, azienda made in Italy specializzata nel lighting design, crea lampade moderne e lampadari di design grazie alla collaborazione con i più prestigiosi designer internazionali.

W. Women in Italian Design a La Triennale di Milano



Tratto da: www.luxgallery.it