ULTIME NOTIZIE

marzo 29, 2017

Moschino Kisses Gufram al Fuorisalone 2017

moschino-kisses-gufram

Moschino Kisses Gufram è il nome di una particolarissima collaborazione che vedrà la luce al prossimo Fuorisalone 2017. Si tratta di una capsule collection di arredi che la maison Moschino firma insieme al marchio Gufram.

Irriverente, piena di ironia, esagerata, sintetizza tutte le caratteristiche delle collezioni moda di casa Moschino e le trasforma in pezzi di arredo che si faranno notare, oh se si faranno notare! Visti a sé, senza il paragone con il contesto, non sembrano altro che scarpe, borse, clutch, quel che di solito Moschino crea e propone. Basta un cambio di prospettiva e scopriamo che sono giganti, veri e propri mobili ispirati alle forme degli accessori moda.

HyperFocal: 0

Il cuore della collezione si chiama Zipped Lips! ed è un divanetto che rivisita in edizione speciale il divano Bocca disegnato da Studio65 nel 1970. Qui rinnovato dal direttore creativo di Moschino, Jeremy Scott, che sguazza nella cultura pop e gioca con i suoi simboli.

Una zip oro attraversa le labbra in poliuretano rivestito di tessuto rosso. Il divano è in edizione limitata a soli 99 esemplari. Limitatissimi anche il Biker cabinet, uno stipetto che riprende la borsa ispirata al giubbino di pelle da motociclista, e High Heels, due decolletes in pelle nera con logo della maison e tacco dorato che diventano pouf e scaffali.

“Il divano Bocca è una delle creazioni di design più indelebili di tutti i tempi! Sono onorato di aver potuto lasciare la mia impronta creativa su questa icona grazie all’edizione limitata ‘Zipped Lips!’. Il gioco di parole ‘zip your lips’ e l’aggiunta della zip, elemento distintivo della Biker bag, introducono immediatamente la Bocca nella famiglia Moschino. I progetti di Gufram toccano tutte le corde della mia visione del design: sono giocosi, ironici e iconici.”

Così Jeremy Scott racconta con l’entusiasmo che lo contraddistingue l’opera che ha firmato insieme a Gufram, da cui Charley Vezza dice:

“Mi ricordo quando da piccolo mi fermavo davanti al negozio di Moschino e rimanevo incantato dal mondo surreale delle sue vetrine. Con questa collaborazione mi sembra di riuscire a dare vita proprio a quella fantasia che l’immaginario Moschino ha sempre suscitato in me.”



Tratto da: www.designbuzz.it