ULTIME NOTIZIE

maggio 22, 2017

Stella McCartney: un nuovo concept per 4 store


Nei prossimi due mesi Stella McCartney aprirà 4 nuovi store caratterizzati da un design innovativo.

Il primo appuntamento in programma a maggio sarà l’inaugurazione della seconda boutique Stella McCartney a Parigi, situata nel primo arrondissement, al 231 Rue Saint Honoré, seguito dall’apertura di 3 nuovi store a Firenze in via Dei Tosinghi, South Coast Plaza a Costa Mesa (California) e a New York al 929 della Madison Avenue, dove la designer ha già uno store.

Il nuovo design scelto dal brand riflette l’impegno della stilista a favore della sostenibilità e si ripropone di creare un’atmosfera intima e molto curata nei dettagli.

 

Il concetto innovativo alla base della realizzazione dei futuri store trae ispirazione dall’archivio personale di Stella McCartney che adattano l’esperienza tattile e visiva del cliente in un contesto retail.

L’idea innovativa consiste nel prendere le distanze dai tradizionali materiali di lusso e sostituirli con elementi fatti a mano e sostenibili. Le piastrelle scanalate in ceramica realizzate su misura, il legno di recupero e il calcestruzzo gettato in opera si fondono sapientemente con i colori di fondo tipici del brand.

 

All’interno dei nuovi spazi, un complesso sistema di guide in ottone collega le varie categorie di prodotti, accompagnando il cliente lungo un intenso viaggio sensoriale alla scoperta delle ricercate e moderne collezioni donna prêt-à-porter e degli accessori di lusso di Stella McCartney.

L’arredo, acquistato alle aste o commissionato a designer contemporanei, è stato scelto personalmente dalla stilista per offrire ai clienti un’esperienza unica.

 

Il nuovo store di 180 metri quadrati su due piani in Rue Saint Honoré a Parigi è stato preceduto dalla boutique situata presso la Galerie Valois all’interno dei giardini del Palais Royal inaugurata nel 2009.

 

StellaParis-44 - 72DPI StellaParis-49 - 72DPI StellaParis-19 - 72DPI

The post Stella McCartney: un nuovo concept per 4 store appeared first on Interni Magazine.



Tratto da: Interni Magazine