ULTIME NOTIZIE

giugno 17, 2017

Studio d’autore: Tecno sceglie la casa-atelier progettata da Le Corbusier

 Ecco quello che può essere definito un vero studio d’autore

Tecno sceglie la sua casa parigina in Maison d’Ozenfant, la casa-atelier progettata da Le Corbusier nel 1922 per l’artista Amédée Ozenfant. Primo progetto residenziale di Le Corbusier, l’abitazione esprime una convergenza di intenti e ideali tra architetto e artista, diventando il “banco di prova” per quei concetti che getteranno le basi della filosofia progettuale lecorbusiana. Un’architettura dal carattere purista, piena di luce: un luogo di elezione quindi non solo creativa ma anche applicativa e di pensiero.

tecnomaison_01

Maison Tecno è concepita per essere un luogo di relazione e incontro tra architetti, interior designer e specificatori all’interno del quale confrontarsi e trovare soluzioni innovative sui nuovi modi di lavorare e di vivere. Uno spazio in cui l’azienda mette in scena il suo heritage, attraverso i pezzi che ne hanno fatto la storia, come le icone P40 di Osvaldo Borsani o il tavolo Nomos disegnato da Foster+Partners ormai diventato un classico.

tecnomaison_03

Spazi bianchi, il sempre caro sviluppo verticale, razionalità ed eleganza. Uno studio che è una vera e propria opera d’arte firmata da un artista immortale.

 



Tratto da: www.luxgallery.it