ULTIME NOTIZIE

settembre 13, 2017

Le Metafore di Sottsass

BDC28, ex chiesa sconsacrata nel cuore della città emiliana, restituita a nuova vita da Lucia Bonanni e Mauro Del Rio (ideatori del progetto BDC-Bonanni del Rio Catalog), omaggia il genio visionario di Ettore Sottsass a 100 anni dalla nascita con la mostra BDC18: Le Metafore di Sottsass.

Un progetto “congiunto” tra il nuovo spazio espositivo di Parma e il prestigioso Triennale Design Museum di Milano, che ha chiesto in prestito a BDC una selezione di opere dell’artista per inserirle nella mostra monografica a lui dedicata, There is a Planet.

 

La mostra di Parma espone 30 opere di Sottsass, appartenenti alla serie Metafore, oggi nella collezione privata di BDC.

 

L’iniziativa assume così una dimensione “diffusa”, a testimonianza dell’importanza della figura di Sottsass a 10 anni dalla scomparsa.

Le sue intuizioni hanno avuto un’influenza fondamentale nel mondo delle arti applicate: architettura, design, mobili, ceramiche, gioielli, grafiche e fotografia.

Le sue opere e i suoi progetti fanno parte delle collezioni permanenti dei più importanti musei del mondo.

Ettore Sottsass. Metafora n. 25: Disegni per i diritti dell'uomo. 1973. "Vuoi guardare il muro...". Courtesy BDC28, Parma Ettore Sottsass. Metafora n. 32: Fidanzati. 1977. "Ho disegnato un vaso per la mia fidanzata". Courtesy BDC28, Parma Ettore Sottsass. Metafora n. 43: Decorazioni. 1978. "Decorazione con raggio di sole". Courtesy BDC28, Parma Ettore Sottsass. Metafora n. 25a: Disegni per i diritti dell'uomo. 1973. "... o vuoi guardare la valle?". Courtesy BDC28, Parma Ettore Sottsass. Metafora n. 5: Disegni per i destini dell’uomo. 1972. “C’è sempre una porta che attraverserai…”. Courtesy BDC28, Parma

The post Le Metafore di Sottsass appeared first on Interni Magazine.



Tratto da: Interni Magazine