ULTIME NOTIZIE

novembre 17, 2017

L’Arca di Konieczny

L’abitazione all’avanguadia, disegnata da chi la abita - l’architetto Robert Konieczny - nell’immenso e maestoso paesaggio della montagna polacca, ha una forma che richiama l’arca di Noè e al contempo dai volumi futuristici.

Konieczny’s Ark costituisce un vero esempio di architettura consapevole, basata sulla conoscenza del territorio e delle problematiche locali, legate alle frane frequenti.

Dopo attenti studi, è stato così creato un edificio ad un piano che ricorda la struttura di un tipico fienile polacco.

Un edificio ottimizzato a livello strutturale e che al contempo enfatizza il legame con il paesaggio circostante. La casa è infatti circondata da ampie vetrate che immergono completamente nella natura selvaggia.

Il cemento è il materiale privilegiato per esterni e interni.

Per gli interni, l’architetto cercava una soluzione che desse continuità agli spazi e che si integrasse sia con gli elementi interni, sia con l’esterno.

Per questo è stato scelto Microtopping Ideal Work​, la soluzione cementizia polimerica che, in soli 3 mm di spessore, consente di creare raffinate superfici materiche e continue, senza fughe. 

Lo spazio così creato si amplia acquisendo profondità, luminosità, ariosità e leggerezza.

 

24_Konieczny's Ark_KWK Promes Robert Konieczny_photo Olo Studio 16_INTERIOR_Konieczny's Ark_KWK Promes Robert Konieczny_photo Olo Studio 2_Konieczny's Ark_KWK Promes Robert Konieczny_photo Olo Studio 6_NE_Konieczny's Ark_KWK Promes Robert Konieczny_photo Jakub Certowicz 11_SW_Konieczny's Ark_KWK Promes Robert Konieczny_photo Olo Studio 10_S_Konieczny's Ark_KWK Promes Robert Konieczny_photo Jakub Certowicz 14_INTERIOR_Konieczny's Ark_KWK Promes Robert Konieczny_photo Jakub Certowicz 15_INTERIOR_Konieczny's Ark_KWK Promes Robert Konieczny_photo Jakub Certowicz

The post L’Arca di Konieczny appeared first on Interni Magazine.



Tratto da: Interni Magazine