ADI

Realizzato grazie a un fondo di solidarietà per la ricostruzione post-sisma, l’avveniristico centro polifunzionale rappresenta il simbolo più importante della rinascita della vita sociale di Bondeno. Vuole offrire alla cittadinanza nuovi spazi di aggregazione e di diffusione culturale, ospitando attività sportive, ricreative e culturali.

Il progetto di Mario Cucinella Architects prevede la compresenza di volumi cilindrici accessibili e collegati fra loro mediante percorsi in quota. Le forme architettoniche sono ispirate al paesaggio agreste e alle attività tipiche del territorio, richiamando le balle circolari di fieno che punteggiano i campi dopo la mietitura.

Sostenuto da strutture in calcestruzzo, acciaio e legno che creano suggestivi ambienti circolari aperti verso il paesaggio, il Centro Sport e Cultura ospiterà diverse funzioni: palestra, teatro, cinema, sala conferenze. Un impianto fotovoltaico contribuirà alla produzione di energia da fonte solare rinnovabile.

Schüco Italia, riferimento internazionale nei sistemi per finestre, porte e facciate, ha contribuito alla realizzazione del progetto firmando il caratteristico sistema d’involucro, realizzato con un’elegante ed efficiente facciata riportata su legno, caratterizzata da flessibilità, leggerezza e ottime prestazioni energetiche.

Il sistema Schüco AOC 50 TI.SI nasce infatti per coniugare estetica, trasparenza ed elevate performance con spessori minimi dei profili e possibilità di sviluppo di vetrate di grandi dimensioni.

I volumi in costruzione si caratterizzano per l’estrema trasparenza e per il sobrio design delle facciate, capaci di rendere particolarmente luminosi gli spazi interni. I prospetti sono stati inoltre equipaggiati con frangisole e sistemi oscuranti, in modo da garantire il contenimento dei consumi energetici e la massima funzionalità degli ambienti.

Schermata 2017-12-18 alle 14.27.35 Schermata 2017-12-18 alle 14.27.40 B_4621182_full Schermata 2017-12-18 alle 14.27.58 B_4621237_full

The post Per la rinascita appeared first on Interni Magazine.



Tratto da: Interni Magazine

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI