ADI

All’interno del patrimonio storico-culturale della capitale, il Palazzo delle Esposizioni, edificio in stile neoclassico affacciato su via Nazionale progettato da Pio Piacentini nel 1877 e inaugurato nel 1883, è uno dei punti di riferimento per l’arte contemporanea.

Dopo l’ultimo intervento di restauro, riqualificazione e adeguamento funzionale sviluppato a tre mani dagli architetti Firouz Galdo (progetto definitivo), ABDR Architetti Associati (progetto esecutivo) e Michele De Lucchi (direttore artistico e progetto degli interni), è oggi uno spazio elegante sviluppato su tre livelli per un totale di circa 12 mila metri quadri.

L’intervento ha consentito di adeguare la struttura alle nuove funzioni richieste, sia dal punto di vista della distribuzione degli spazi principali e di servizio, sia per quanto riguarda l’implementazione della dotazione tecnologica per la migliore esposizione e conservazione delle opere.

Secco Sistemi ha sostituito i serramenti esistenti delle finestre e delle grandi porte d’ingresso, nell’ottica di un miglioramento generale delle prestazioni dell’involucro e della sicurezza dei visitatori: sistemi in grado di garantire performance tecnologiche avanzate ma anche di inserirsi al meglio nell’architettura dell’edificio.

Schermata 2017-11-27 alle 11.42.14 Schermata 2017-11-27 alle 11.42.30 Schermata 2017-11-27 alle 11.42.36 Schermata 2017-11-27 alle 11.42.43 Schermata 2017-11-27 alle 11.43.00 Schermata 2017-11-27 alle 11.42.50

The post Una macchina per esporre appeared first on Interni Magazine.



Tratto da: Interni Magazine

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI