ADI

Karl Lagerfeld debutta nella fotografia nel 1987. Non si era mai occupato di design fino a quando nel 2013 Cassina lo invita a far sfilare i suoi arredi preferiti davanti all’obiettivo. Da questo incontro nasce il libro edito da Gerhard Steidl Cassina as seen by Karl (64 pp, 85 euro). Ventuno immagini che spaziano dalla poltrona LC2 di Le Corbusier, Pierre Jeanneret e Charlotte Perriand ai tavoli Lebeau di Patrick Jouin, dalle poltrone Tre Pezzi di Franco Albini alla sedia 699 Superleggera di
Gio Ponti. Lagerfeld presenta i prodotti in maniera atipica: li stacca dal loro ambiente abituale e li illumina come fossero delle sculture.
«È un tipo di progetto sul quale non avevo mai “lavorato”», racconta Lagerfeld, «Reinterpretare visualmente degli
esempi di design perfetto è completamente nuovo per me, e quindi stimolante e anche esaltante. Sono anche un fan delle produzioni di Cassina da anni e possiedo tanti di questi pezzi fotografati, spesso anche in più esemplari. Il mio primo ordine era la famosa chaise-longue di Le Corbusier, Pierre Jeanneret e Charlotte Perriand negli anni Sessanta…».



Tratto da: design.repubblica.it/

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI