ADI

Mezzo secolo e non sentirlo. Parliamo di Cobra la lampada da tavolo di Martinelli Luce, una cinquantenne che a distanza di tutti questi anni riesce ancora a stupire. Per le sue linee originali date in particolare dal diffusore che con la semplice rotazione del braccio assume una posizione che richiama appunto la testa di un cobra: se la parte superiore accoglie la sorgente luminosa, la base concava può diventare un pratico portaoggetti. L’idea è di Elio Martinelli che nel 1968 realizza così non solo un pezzo cult del design ma anche uno dei primi apparecchi illuminanti in resina prodotti con un particolare sistema di stampaggio.

Disponibile nei colori bianco e nero, in occasione di questo importante compleanno Cobra si veste di rosso e di una serie di texture create ad hoc da 23 designer che spaziano da Alessandro Mendini a Paola Navone, da Marc SadlerKarim Rashid. Dal 27 febbraio queste interpretazioni d’autore sono ospiti della Triennale di Milano.

Martinelli Luce ha indetto inoltre un bando di concorso rivolto ai giovani designer e progettisti under 35 chiamati anche loro alla realizzazione di una texture da applicare sulla superficie della lampada. Tutte le informazioni e le curiosità sulla lampada sono disponibili su uno speciale minisito che celebra questa ricorrenza.



Tratto da: design.repubblica.it/

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI