ADI


Architettura e design oggi si rendono conto sempre più di frequente della necessità di diventare (più di quanto non siano mai state) discipline plurali e aperte, dissolvendo i confini tra professioni e conoscenze. ‘Interferire’ nelle competenze altrui con le proprie è oggi un’azione inevitabile e positiva per il risultato complessivo del progetto.


Leggi la notizia completa [QUI]

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI