ADI

E se la carta da parati non fosse incollata al muro ma creata con l’aiuto della luce che è sempre mobile, pronta a trasformarsi? È l’idea immaginata da Satoh Hirotaka Architects che tramite un sistema di lucernari e finestre particolari creano decorazioni sulle pareti davvero inconsuete.

Il progetto si chiama Message From The Sky e mai nome fu più appropriato. La luce gioca sempre un ruolo fondamentale nell’arredo, sia nella scelta dell’illuminazione da interni che nella disposizione di finestre e aperture sull’esterno. Perché non servirsene anche per aggiungere una dimensione decorativa oltre che funzionale?

Ecco come nasce l’idea di Satoh Hirotaka Architects che hanno pensato ad un sistema di aperture – lucernari, porte, finestre, vetrate – che lasciano filtrare la luce all’interno creando pattern geometrici che mutano, appaiono o spariscono a seconda del momento della giornata.

Colori e disegni variano anche a seconda del tempo atmosferico ed ecco che torna in gioco il nome dell’idea, Message From The Sky: se c’è il sole o il cielo è coperto, la decorazione che apparirà sulle pareti di casa cambierà di conseguenza.



Tratto da: www.designbuzz.it

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI