ADI

Dicendo “jeans” viene in mente Levis Strauss. Raramente Genova, città dalla quale la storia del jeans ebbe inizio. Dicendo “La Freccia Nera, David Copperfield, Jane Eyre”, pochi ricordano il suo autore, Anton Giulio Majano, genio dell’etere quando ancora la Tv era un medium tutto da esplorare.

Poi antiquariato, modernariato, illustrazione, collezionismo vintage tra moda e rari oggetti iconici del design. Un viaggio un po’ nel tempo e un po’ nell’armadio dove non è raro trovare il lusso e il suo contrario.

Sono le suggestioni di Mercanteinfiera, appuntamento di Fiere di Parma, meta di collezionisti e appassionati da tutto il mondo che prende il via sabato 3 marzo.

Un format di successo anche grazie alle sue mostre collaterali che ripercorrono come sempre una parte del costume del Paese. La prima “E i teleromanzi stanno a guardare” è dedicata al “sovrano del feuilleton televisivo”, Anton Giulio Majano proposto nella sua veste inedita di regista cinematografico.

Al jeans, il tessuto blu più famoso al mondo, è dedicata invece la seconda collaterale “Blu di Genova. Il Jeans è una storia italiana”. La mostra, curata da Serena Bertolucci e Paolo Aquilini, racconta – attraverso filati, tessuti e attrezzi d’epoca – i segreti della tintura del tessuto genovese che ha fatto nel mondo la storia dell’abbigliamento moderno.

Schermata 2018-02-27 alle 17.49.22 Schermata 2018-02-27 alle 17.49.46 Schermata 2018-02-27 alle 17.49.38 Schermata 2018-02-27 alle 17.49.08 “E i teleromanzi stanno a guardare”, mostra dedicata ad Anton Giulio Maiano “E i teleromanzi stanno a guardare”, mostra dedicata ad Anton Giulio Maiano “E i teleromanzi stanno a guardare”, mostra dedicata ad Anton Giulio Maiano “Blu di Genova. Il Jeans è una storia italiana” “Blu di Genova. Il Jeans è una storia italiana” “Blu di Genova. Il Jeans è una storia italiana”

The post Mercanteinfiera Primavera appeared first on Interni Magazine.



Tratto da: Interni Magazine

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI