ADI

Il nome di questa poltroncina di Baptiste Maingon per MIIO Studio è Swann perché si ispira proprio ad un cigno e alla sua silhouette elegantissima. Naturalmente se ne serve solo come punto di partenza perché poi le linee sono stilizzate e adattate ad una funzionalità precisa.

Ha carattere pur restando essenziale e sa essere originalissima e farsi notare nonostante i materiali tendano a restare neutri o addirittura trasparenti. È infatti declinata in legno naturale con l’aggiunta di un elemento in acrilico. Il rivestimento delle imbottiture opta a sua volta per un colore tenue.

La costruzione è decisamente contemporanea eppure c’è un omaggio al passato che ci sembra emergere soprattutto dalle gambe della seduta che richiama spunti del secolo scorso. Il risultato è eclettico e cattura lo sguardo.

La spalliera è il punto focale di tutta la creazione perché qui si rinuncia ad una costruzione classica mentre si tiene comunque in debito conto l’ergonomia della seduta offrendo supporto ai lombari e al dorso, proprio lì dov’è necessario.



Tratto da: www.designbuzz.it

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI