ADI

Metti l’arte d’avanguardia di primo Novecento, il design contemporaneo, le visioni dell’artista russo Kandinsky e la mano del designer coreano WoongKi Ryu. Sono gli ingredienti del nuovo sgabello Abstraction.

Non è solo una sedia ma una vera opera d’arte che aspira a diventare iconica, anche se per ovvie ragioni mai lo sarà quanto l’artista da cui trae ispirazione. Tutti gli elementi, sia costruttivi che decorativi, provengono dalle opere di Kandinsky.

In particolare il designer si è ispirato al quadro Composition VIII che con le sue linee grafiche e i suoi colori vividi instaura una relazione emozionale con lo spettatore, relazione che su questa sedia diventa anche interazione.

Dal momento che una seduta nasce con una funzione specifica, la creazione interagisce direttamente con chi la utilizza. L’astrazione di forme e linee che in Kandinsky è ricerca astratta qui si fa più che mai concreta.

Abstraction è realizzata in legno di acero con elementi in metallo verniciato a polvere e inserti in tessuto per creare le sue diverse parti dalle forme geometriche nette e dagli accostamenti audaci, sia grafici che cromatici.



Tratto da: www.designbuzz.it

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI