Salone del Mobile, si alza il sipario sulla 57esima edizione

L’appuntamento più importante per il mondo dell’arredo e del design giunge alla sua 57esima edizione. E ormai non possiamo più parlare solo di fiera. Un termine che da tempo al Salone del mobile va decisamente stretto. Ne è una conferma la pubblicazione di un manifesto, una delle novità di quest’anno, che sintetizza il dna della rassegna. All’interno sono contenute nove parole chiave: Emozione, Impresa, Qualità, Progetto, Sistema, Giovani, Comunicazione, Cultura e Milano al centro. Linee guida che spiega Claudio Luti, presidente del Salone del Mobile. «È un impegno a fare sempre meglio e un invito a Milano, la città al centro di tutto, da dove è partito tutto, a fare rete, a crescere insieme; per moltiplicare la forza centripeta e attrattiva del Salone e consolidare la città in quel place to be irrinunciabile per i grandi brand, i loro progetti, le loro risorse umane ed economiche».

Anche questa edizione ha tutte le carte in regola per raggiungere numeri da record. Infatti dal 17 al 22 aprile 2018 Rho Fiera ospita più di 2mila espositori di cui circa 650 i designer del SaloneSatellite – con un 22% di aziende estere.
«Il successo del Salone del Mobile risiede nell’instancabile rete industriale alla sua base: un sistema produttivo nato dall’incontro tra imprenditori di piccole e grandi aziende da un lato, designer e architetti dall’altro, che insieme lavorano per creare e mostrare l’eccellenza», afferma Luti «Oggi, però, per vincere la sfida globale, dobbiamo fare ancora di più: dobbiamo puntare sull’innovazione e sulla qualità sostenibile, sulla capacità di fare sistema e cultura, sulla volontà di condividere informazioni e valorizzare le nuove generazioni. Per questo, anche il Salone continua a rinnovarsi e a consolidare il suo legame con Milano».

Tornano le biennali EuroCucina (padiglioni 9-11 e 13-15) con l’evento collaterale Ftk (Technology For the Kitchen) (padiglioni 9-11 e 13-15) e il Salone Internazionale del Bagno (padiglioni 22-24) ai quali si aggiunge il Salone Satellite, l’area espositiva dedicata ai designer emergenti (padiglioni 13-15).
L’apertura al pubblico è prevista solo nelle giornate di sabato 21 e domenica 22 aprile (leggi qui le informazioni pratiche), ma c
ome sempre tutta Milano si anima grazie ai circa 1.300 appuntamenti sparsi nei diversi design district della città. In programma mostre, installazioni ed eventi: per non perderne nemmeno uno visita il sito dedicato al Fuorisalone.



Tratto da: design.repubblica.it/


Una volta inserita la mail dovrete digitare il codice di autenticazione e completare la richiesta di sottoscrizione.
Vi arrivera' una mail di conferma.
Se questa non vi arriva controllate le cartelle SPAM o reinserite la mail.
INFORMATIVA SULLA PRIVACY
INFORMATIVA SUI COOKIE