ADI

Lo spazio in casa non è mai abbastanza ma per fortuna molti sistemi modulari ci permettono di gestire al meglio quello a disposizione ottimizzandolo e modificando le strutture dei mobili a seconda delle esigenze che possono cambiare nel tempo.

Risponde perfettamente a queste necessità il nuovo sistema Shift ideato dallo studio di design Layer insieme all’azienda danese Kvadrat. Si tratta di un sistema a parete con mensole da regolare a piacimento, lasciando che scompaiano quando non servono ma pronte all’uso con un solo gesto.

La struttura a parete comprende una serie di pannelli mobili. A prima vista sembra solo un rivestimento del muro ma basta avvicinarsi e agire per trasformare subito la parete in una scaffalatura più o meno complessa e articolata.

I diversi “strati” di cui è composta la parete di base si possono sollevare e fissare in forma di mensole con un semplicissimo sistema di supporti mobili e pop-up. La struttura è fatta di tessuti riciclati e compressi per cui agisce anche da isolante sonoro, utile anche quando non si utilizzano le mensole.

Si può scegliere, visto il materiale utilizzato, tra l’effetto denim, il grigio o il giallo uovo. C’è anche una variante bianca creata a partire da vecchie lenzuola di ospedale riciclate. E così anche l’aspetto eco-friendly è salvo.



Tratto da: www.designbuzz.it

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI