ADI

Dopo quasi dieci anni Tiffany&Co, l’azienda statunitense fondata nel 1837 a New York, che da sempre è impegnata nella vendita di gioielli di lusso, ha lanciato sul mercato un nuovo anello di fidanzamento.

«Se io trovassi un posto a questo mondo che mi facesse sentire come da Tiffany… Comprerei i mobili e darei al gatto un nome!», così dice Holly Golightly, interpretata da Audrey Hepburn, in Colazione da Tiffany, il film del 1961 di Blake Edwards, tratto dall’omonimo romanzo di Truman Capote, diventato oggi un classico del cinema americano. Una pellicola senza tempo, come del resto la gioielleria, più famosa di sempre, che ricopre un ruolo centrale nella storia. Holly adora Tiffany, «il silenzio solenne, la quiete» che si respira lì le fanno passare le paturnie e dimenticare ogni amarezza. Perchè da Tiffany niente di brutto ti può accadere. E non è solo la protagonista del film a pensarla così. Oggi Tiffany è tra i marchi più venduti al mondo, complice il design raffinato, elegante e la linea minimale del tratto. Il ciondolo a cuore con la frase «Please return to Tiffany», la scatolina verde acqua e il nastrino bianco da sciogliere rappresentano il regalo perfetto, quello che ogni donna vorrebbe.

Immaginate una proposta di fidanzamento con un anello disegnato e realizzato da Tiffany. Cosa si può desiderare di più? Forse sulla scia del successo planetario dell’azienda, Tiffany ha pensato bene di reinventarsi chiamando Alessandro Bogliolo, un manager italiano di 53 anni. L’estate scorsa Bogliolo era stato convocato per rinfrescare l’immagine della maison di gioielli. Lui esperto di lusso, ha a lungo lavorato nella Piaggio di Giovannino Agnelli. E non pensate che gioielli e motori non abbiano nulla in comune: in primis la clientela esigente, disposta a pagare qualunque cifra, ma che pretende naturalmente l’esclusiva sui prodotti acquistati. Il processo di cambiamento è iniziato in società in seguito all’apertura del New Box Cafè, il ristorante situato al quarto piano del negozio sulla Fifty Avenue a New York, dove sono state girate molte scene del film di Edwards.

Il nuovo anello di fidanzamento, inserito nella collezione Tiffany True, nasce dall’unione di quattro “T” intrecciate. Il taglio della pietra è particolare ed è stato pensato in maniera tale che esso brilli da qualsiasi angolazione. In più l’anello può essere  personalizzato – per esempio con diamante bianco su montatura platino o diamante giallo su montatura oro 18K – con un prezzo che parte dai 7.000$ per arrivare fino a sei zeri. Nella nuova collezione ci sono anche braccialetti in oro bianco, giallo o rosso, formati da tante “T” intrecciate. Gioielli davvero di gran valore, oltre che esteticamente perfetti. Questo anello sembra davvero il regalo ideale. Come diceva Marilyn Monroe (l’attrice che Truman Capote avrebbe tanto voluto nel film nel ruolo di Holly) un diamante è per sempre. È eterno.

L'articolo Tiffany lancia un nuovo anello di fidanzamento dopo quasi 10 anni: ecco le immagini esclusive proviene da Luxgallery.



Tratto da: www.luxgallery.it

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI