ADI

Cy-Bo è un nome insolito che fa balenare in mente associazioni disparate ma quello di cui si tratta veramente è un nuovo concept per il packaging del futuro. L’idea è di Kenji Abe che ha deciso di immaginare un modo innovativo per… impacchetare le cose. Con un occhio all’ambiente e uno al design. Perché si può riutilizzare a lungo e in mille modi ed è originalissimo!

Ogni involucro, che può assumere letteralmente qualunque dimensione e forma, è realizzato a partire da piccoli elementi a sei punte che si incastrano tra loro ripetendosi in continuazione. Si possono combinare in modo da creare una grande varietà di pattern, forme e volumi.

Ogni elemento è realizzato in un materiale simile a una spugna, altamente flessibile e soffice abbastanza da poter, ad esempio, proteggere anche qualcosa di molto delicato come un oggetto in vetro oppure della frutta fresca.

Virtualmente Cy-Bo può contenere qualunque cosa ma il nome lascia supporre che effettivamente si possa destinare proprio alla confezione del cibo. D’altro canto la sua grande flessibilità non impone limiti alla fantasia, potete trarne fuori qualsiasi cosa, da un portapenne a… un paralume!



Tratto da: www.designbuzz.it

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI