ADI

Visto che il nostro smartphone ci accompagna praticamente tutto il giorno seguendoci persino a letto, dov’è la prima cosa che prendiamo al mattino e l’ultima che appoggiamo la sera, si meriterà pure un posto in cui riposare? Ecco che nasce Phone Bed, il letto per il telefonino.

Non è solo un pratico scaffale a portata di mano, ancora più del comodino perché si aggancia direttamente al letto. È anche un supporto che consente di tenere a vista lo schermo dello smartphone o del tablet per continuare a navigare anche da sdraiati. Comodamente.

Se prima di dormire volete godervi una serie tv su Netflix o controllare gli ultimo commenti su Instagram, Phone Bed è il compagno ideale perché tiene nella giusta posizione il device e non richiede l’uso di ambedue le mani. E quando vi addormentate non rischiate di far cadere il telefono a terra.

Inoltre lo spazio, pur ridotto, può ospitare anche altri piccoli accessori che così restano a portata di mano ma in ordine e senza spargersi tra letto, comodino e pavimento quando il sonno vince mentre siamo ancora maneggiando l’orologio, le cuffie, il cavetto per la ricarica e lo smartphone. È un’idea di Chong Yong Khong.



Tratto da: www.designbuzz.it

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI