ADI

Ogni cosa è al suo posto: le luci puntate sulla scenografia, il sipario già alto sui protagonisti, gli spettatori comodamente seduti ai loro posti. A debuttare sul prestigioso palcoscenico del Teatro alla Scala di Milano, però, non sono cantanti d’opera lirica e neppure musicisti o ballerini, ma i nuovi elettrodomestici firmati LG Electronics. I frigoriferi combinati e la gamma di lavatrici AI DD sfruttano la tecnologia più avanzata con un unico obiettivo: soddisfare al meglio le esigenze dei consumatori. «Per la nostra azienda è fondamentale offrire ciò di cui il cliente ha realmente bisogno», racconta Francesco Salza, sales director Home appliances. «Il mercato è radicalmente cambiato rispetto a qualche anno fa. Oggi il consumatore italiano chiede prodotti smart e di design, affidabili e dotati di grandi capacità, ad alta efficienza e con basso impatto ambientale. Per riunire tanti requisiti in un solo elettrodomestico, ci siamo affidati all’intelligenza artificiale. Grazie all’uso della tecnologia, l’azienda è riuscita a ridurre sensibilmente l’impatto ambientale dei prodotti, senza rinunciare al design e all’efficienza».

A guidare le ricerche di LG Electronics è stato soprattutto il tema della sostenibilità, «centralissimo anche nell’approccio agli elettrodomestici», come spiega Paolo Conti, marketing manager Home Appliances. «Sia per quanto riguarda il mercato dei frigoriferi che quello delle lavatrici, ci siamo chiesti come poter sviluppare una tecnologia che permettesse di ridurre gli sprechi e di risparmiare più risorse. Abbiamo individuato più di una soluzione e il risultato è qui, davanti ai vostri occhi». Per i nuovi frigoriferi combinati, la parola d’ordine è freschezza: grazie alla tecnologia integrata Linear Cooling, viene, infatti, mantenuta costantemente una temperatura uniforme, che garantisce una migliore conservazione del cibo. Una bocchetta di ventilazione posizionata in alto permette, inoltre, alla tecnologia Door Cooling di ripristinare velocemente la temperatura ideale anche negli scomparti della porta, l’area del frigo in cui si registra una maggiore dispersione del freddo. Il tutto in un design pratico e minimal, che rinuncia alla classica maniglia a vista per integrarla nella porta assieme al display Metal touch.

Risparmio e praticità anche nella gamma di lavatrici AI DD, in grado di riconoscere automaticamente i tessuti e le tipologie di lavaggio più adatte. Un sistema coadiuvato dalla tecnologia TurboWash 360, che permette di completare il ciclo in soli 39 minuti, con un notevole risparmio di tempo e di risorse che non compromette affatto la cura dei capi. Allargando il cestello, senza scendere a compromessi sulla dimensione del dispositivo (la stessa dei modelli precedenti), è stato possibile incrementare il peso del carico, riducendo al contempo le vibrazioni del motore. L’oblò in vetro temperato e la manopola in metallo conferiscono resistenza ed eleganza, mentre il display di grandi dimensioni facilita ulteriormente l’esperienza di utilizzo.

«Alle spalle di prodotti come questi c’è un progetto di enorme valore», conclude Salza. «Nei primi mesi di quest’anno siamo passati dalla terza alla seconda posizione sul mercato, con una crescita del 37%. Il consumatore ha deciso di premiare qualità e innovazione, a prescindere dal prezzo, e questo significa che siamo riusciti nel nostro intento: offrirgli realmente dei vantaggi».



Tratto da: design.repubblica.it/

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI