ADI

Dalla libreria componibile a due campate LB7 di Franco Albini alla poltrone Sanluca di Dino Gavina, Achille e Piergiacomo Casiglioni passando per Samo, un tavolo da pranzo in marmo di Carrara firmato da Carlo Scarpa e un rarissimo lampadario di Max Ingrand e prodotto da Fontana Arte negli anni Cinquanta. Sant’Agostino il 25 giugno ha in programma una interessante asta dedicata al design che include anche altri numerosi pezzi firmati ad esempio da Gio Ponti, Marco Zanuso ed Ettore Sottsass per un totale di oltre trecento lotti fra lampade, vetri, mobili, poltrone e divani.

Ad arricchire ancor più questo appuntamento una dozzina di oggetti firmati dallo Studio65, uno dei movimenti più famosi del pop design italiano. Esposti per la prima volta al pubblico in occasione de Il Mercante di Nuvole – la mostra che nel 2015  celebrava i 50 anni di questo collettivo di architetti –  sono ora messi in vendita per la prima volta. Pezzi unici e prototipi tra i quali spiccano il divano Foglie d’acanto, composto da elementi modulari che uniti ricordano un fiore, e la divertente poltrona Mickey. Franco Audrito, fondatore a 23 anni dello Studio65 insieme a Morello, Bertone, Garosci e Rondelli, è ospite della Sant’Agostino Casa d’aste martedì 11 giugno (alle ore 18) per raccontare come questo gruppo ha rivoluzionato i linguaggi dell’architettura e del design. L’evento verrà trasmesso anche in diretta streaming su www.santagostinoaste.it e www.canalearte.tv.

154^ asta design Sant’Agostino
25 giugno 2019, ore 16 e ore 20
(esposizione opere dal 14 al 23 giugno)
Torino, corso Alessandro Tassoni 56
www.santagostinoaste.it



Tratto da: design.repubblica.it/

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI