ADI

Aria condizionata sì o aria condizionata no? Regolare il termostato in estate porta spesso scompiglio e trovare un punto di incontro (specie in ufficio) sembra impossibile. Il sentimento nei confronti di questa tecnologia non conosce vie di mezzo: è amata o odiata.

Molte volte però per superare i momenti più afosi della giornata può bastare il caro e “vecchio” ventilatore: è economico, consuma poco e quindi non pesa sulla bolletta, è sostenibile poiché non immette sostanze nocive nell’ambiente ed è pratico in quanto non richiede interventi murari o elettrici sui muri e si sposta facilmente da una stanza all’altra.

I nemici giurati dell’aria condizionata possono scegliere tra diverse tipologie a seconda dello spazio, del gusto e delle necessità. Come quelli da soffitto, dedicati ai grandi ambienti, oppure mini e ricaricabili da portare anche fuori casa. E poi i modelli vintage, con vaporizzatori integrati o super hi tech: sono privi di pale rotanti e rimuovono anche le particelle inquinanti. Tutti da scoprire nella fotogalleria.

Nell’immagine di apertura Wind di Gervasoni



Tratto da: design.repubblica.it/

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI