ADI

Si chiama High Society la start-up di design sostenibile tutta italiana che crea una sistema di illuminazione basata interamente sulle piante e sugli scarti vegetali post-industriali. È di foglie e gambi scartati dalla coltivazione del tabacco, di residui di canapa e di vinacce risultanti dalla produzione vinicola che ci si serve. Esclusivamente.

In questo modo si realizzano le parti delle lampade, disponibili in tre diverse varianti. Tutte e tre realizzate tramite stampi su cui si comprime il materiale a base biologica. Sulla forma ottenuta si passa poi uno strato di cera naturale per proteggere le superfici. Ed ecco tutto.

Grazie a questa particolare lavorazione, dal materiale bio alla creazione della forma in stampo, ogni paralume è assolutamente unico pur avendo una forma identica a quella delle altre lampade della serie.

La struttura è essenziale ed essenziali sono anche i colori visto che non si utilizzano altri materiali se non gli scarti della produzione agricola già citata. Ecco dunque la Highlight Hemp con scarti di canapa, la Highlight Wine dalle vinacce, la Highlight Tobacco da foglie e gambi di tabacco.



Tratto da: www.designbuzz.it

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI