ADI

In questi ultimi anni l’evoluzione del bagno ha segnato una tappa fondamentale: è diventata una stanza superfunzionale che si vive e si idea proprio come un living. Ecco perché si preferiscono soluzioni caratterizzate per la grande modularità nel segno della personalizzazione e della libertà compositiva. Ne è un esempio Dama, la linea di arredobagno disegnata da Anita Brotto per Artelinea. L’espressione stilistica della designer si traduce in un sistema che interpreta le più recenti esigenze: un prodotto su misura che nasce con cassetti e vani a giorno da posizionare liberamente all’interno dello spazio per rispecchiare così la personalità e le esigenze di chi lo vive. Nel progetto ha un ruolo fondamentale anche la scelta dei materiali. La collezione è arricchita da Dualite, una innovativa finitura brevettata dalla stessa azienda toscana. Due vetri retrocolorati sono stati uniti in un unico prodotto attraverso la tecnologia dell’incollaggio sottovuoto con uno speciale sigillante posto tra le lastre. Il risultato è un cristallo che si distingue per doppia resistenza, massima sicurezza nonostante i bassi spessori e la possibilità di realizzare il vetro nella finitura silk o lucido e nel colore in tutta la gamma della cartella Artelinea.



Tratto da: design.repubblica.it/

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI