ADI

“Un punto luce deve apparire bello anche quando non è acceso” è l’assioma semplice ma deciso del designer Bodo Sperlein che firma la serie di lampade Script insieme a Lobmeyr combinando innovazione, ricerca delle forme e funzionalità.

L’idea di partenza viene dalla tipografia come lascia intendere anche il nome. Il risultato è splendido per forme originali, essenzialità di linee, funzionalità impeccabile. Ogni elemento della collezione, disponibile con finitura oro oppure argento, monta globi di vetro satinato su braccia di ottone.

Della serie fanno parte una lampada da tavolo, una da terra e una da muro oltre a numerose varianti del lampadario da soffitto. Ogni pezzo si può usare da solo come unico protagonista di un ambiente oppure combinare a tutti gli altri anche in moduli di grande estensione, ad esempio per spazi pubblici o ambienti molto grandi.

Il tocco in più lo dà l’aspetto ultra-tecnologico perché ogni componente luminoso a led può essere collegato ad dispositivi elettronici della casa e controllato tramite lo smartphone attraverso un’app o via Bluetooth.



Tratto da: www.designbuzz.it

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI