ADI

Si chiama Vinyl Table per un’ottima ragione, il suo nome svela già l’intenzione di questo tavolo che in effetti è più una consolle. La immagina il designer Stian Herdal, più noto con il nome del suo alter ego HRDL.

L’ispirazione è retro e accattivante come gli elementi d’arredo a metà via tra vintage e contemporaneo sanno sempre essere. Funge da stazione musicale per ascoltare i vinili, certo, ma offre anche spazio per conservare i dischi e non solo.

Con la sua combinazione di legno di quercia e Valchromat si posiziona anche dal punto di vista dei materiali a metà strada tra una consolle di gusto retro e un complemento d’arredo decisamente moderno.

Comprende uno spazio contenitore chiuso dalla linea tondeggiante e un ripiano che affianca il player e permette di tenere in ordine ma allo stesso tempo esporre i dischi che vi rendono orgogliosi della vostra collezione in vinile.

È capace di contenerne circa 200 per scorrerli comodamente e selezionare quello che volete mettere sul piatto per una serata speciale, per accompagnare il vostro relax o per la prossima festa con gli amici. Meglio ancora se con cocktail a tema retro.



Tratto da: www.designbuzz.it

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI