ADI

Firma il nuovo lavabo Santuri il designer Pasque D. Mawalla che ha immaginato una versione totalmente nuova dell’accessorio chiave di ogni bagno. Si è ispirato al giradischi, com’è evidente subito dalla prima occhiata alle fotografie.

Il designer nativo dela Tanzania ha scelto il nome Santuri che in lingua Kiswahili significa giradischi. L’intento era quello di rendere omaggio alle radici musicali della propria tradizione creando un oggetto che richiamasse proprio uno strumento per riprodurre vecchi vinili.

Ha forme intriganti e sinuose ma sono i materiali che sorprendono più ancora della forma perfettamente circolare e coordinata a un rubinetto che ricorda la testina del giradischi. È infatti in legno scuro con un elemento in nero opaco al centro che ricorda un altro pezzo chiave del giradischi a cui si ispira l’intero progetto.

Sì, funziona davvero come un lavabo classico, scarico e tutto il resto. Tra cui appunto il rubinetto stesso anch’esso in nero opaco. Tutto rimanda alla sua ispirazione di partenza eppure si mantiene intatta ogni funzionalità classica del lavabo in senso stretto. Perfetta poi la combinazione con la base di marmo chiaro a contrasto.



Tratto da: www.designbuzz.it

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI