ADI

Si chiama Bud Lamp ed è una lampada portatile e ricaricabile dall’aria giocosa e divertente che aggiunge non solo un punto luce dove e quando serve ma anche un tocco coloratissimo a ogni circostanza. E la porti con te dove vuoi.

Perfetta per illuminare una cena in giardino d’estate, una riparazione in garage a tarda sera, la cameretta dei bambini di notte. O da usare quando manca la luce all’improvviso al posto della consueta e più prosaica torcia o della pur affascinante ma anacronistica (e certo meno sicura) candela.

Bud Lamp dura fino a 20 ore con una sola ricarica e quando è il momento di ridarle vita si collega facilmente con una semplice micro-usb. A disegnarla è stata Melissa Yip per Innermost che la produce in tanti colori.

Sono sei, tutti divertenti, e si chiamano Lemon, Fluro, Olive, Ocean, Ash e Aubergine. Il punto luce a led sembra sbocciare tra due petali colorati mentre il “gambo” funge da appoggio ma anche da supporto per portare la lampada con sé. A ogni pressione con la mano sul bulbo si regola anche l’intensità luminosa.



Tratto da: www.designbuzz.it

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI