ADI

Chiamarla solo una porta è riduttivo, si tratta di una vera e propria installazione artistica che lascia a bocca aperta miscelando creatività, sperimentazione, architettura e tecnologia. È l’ultimo incredibile progetto di Softlab.

Si chiama Grotta Aeris perché è proprio quel che sembra, l’ingresso a una caverna misteriosa ma dai tratti decisamente futuristici. È realizzata in cristallo dalla sfumatura ramata per accogliere i visitatori all’ingresso di una struttura a Raleigh, nel North Carolina.

I pannelli che compongono la struttura sfaccettata crescono seguendo una linea volutamente organica, ispirata alle struttura naturali della roccia. Si riproduce la natura, sì, ma con un tocco decisamente design.

La creazione scultorea si arrampica lungo il muro incorniciando la porta e salendo fino al soffitto. Nonostante la sua mole appare leggerissima grazie alla forma sinuosa e sfaccettata, alle geometrie, ai materiali e ai colori scelti e anche all’effetto specchio che muta l’effetto della luce che la colpisce.



Tratto da: www.designbuzz.it

Nessun commento:

Posta un commento

ISCRIVITI