Categorie
Design

Come realizzare mobili unici per offrire loro una seconda possibilità d’impiego

I vecchi mobili spesso vengono considerati soltanto un fastidioso ingombro, mentre in realtà, se trattati con particolari accorgimenti, possono offrire ancora tante prestazioni, trasformandosi in un’ottima risorsa a costo zero.l

È sufficiente un pò di applicazione e tanta creatività per dare nuova vita a suppellettili magari dimenticate in solaio oppure in cantina, che possono diventare mobili unici e personalizzabili secondo le proprie esigenze.

In questo modo non ci si disfa di oggetti che sono spesso ricordi di persone o di periodi passati e nello stesso tempo si realizzano soluzioni perfettamente adatte alle necessità del momento.

Non c’é bisogno di molti interventi per rinnovare un mobile usato, basta avere a disposizione gli strumenti adatti e tanta fantasia!

Suggerimenti utili per creare mobili unici

Viene spesso definito “arredamento low-cost” dato che la trasformazione di vecchi oggetti dimenticati non prevede costi elevati e permette di dare libero sfogo alla creatività, divertendosi per ottenere qualcosa di utile.

Carta vetrata, varie tipologie di vernici, chiodi, martello, stucco, colla e nastro adesivo, pennelli di tutte le dimensioni sono gli strumenti necessari per creare dei piccoli capolavori.

Una vecchia porta può essere trasformata in un fantastico piano d’appoggio da utrilizzare ad esempio come tavolo: è sufficiente pulire e lucidare bene la superficie, servendosi di prodotti adatti come la coppale, e procurarsi una base, che può essere anche rappresentata da due semplici cavalletti.

I pallets per il trasporto merci, che di frequante sono reperibili in discarica, si prestano perfettamente a diventare robuste basi per divani; basta pulire e igienizzare queste strutture in legno, trattarle con una vernice anti-umidità e ricoprirle di cuscinoni colorati per realizzare un meraviglioso divano da giardino.

Chi non possiede una vecchia gabbia per uccellini, dimenticata in solaio?
Anche questo oggetto può avere una seconda opportunità d’impiego dato che si può modificare per ottenere un simpatico ed inconsueto lampadario; gli interventi sono davvero pochi: basta pulire bene la struttura, privarla della base e completarla con un portalampada acquistabile già pronto presso qualsiasi elettricista.
Per chi ama i colori è consigliabile dipingere la gabbia, magari con una pratica bomboletta spray.

Un vecchio letto fornito di testiera e pediera in legno o metallo che non sono di nostro gradimento può venire trasformato in un’elegante struttura imbottita, utilizzando dei fogli di gommapiuma con cui avvolgere lo scheletro del letto per poi ricoprirli con una stoffa di nostro gusto.

Una libreria che non serve più può diventare un pratico appendi-abiti: è sufficiente eliminare tutti i ripiani (che possono essere applicati a parete per fungere da utili mensole) e montare un bastone per abiti nella sua parte superiore.

Chi non ha scartato vecchie maniglie e pomelli inutilizzati? Anche questi accessori possono venire riutilizzati trasformandosi in simpatici attaccapanni da inserire sulla parete dell’ingresso oppure del guardaroba.

Come procedere per ottenere mobili unici

Dopo essersi forniti di tutti gli attrezzi e i prodotti necessari per la trasformazione di un qualsiasi mobile è sempre opportuno procedere con una preventiva e accurata opera di pulizia, soprattutto se si tratta di oggetti in legno, per eliminare eventuali parassiti annidati all’interno della sua struttura.

Bisogna poi passare la carta vetrata per asportare qualsiasi traccia di vernice presente per poi dipingere il mobile seguendo le proprie preferenze estetiche.
Un’importante operazione è quella di asportare tutti le parti metalliche che potrebbero costituire un pericolo per gli utilizzi successivi.