Categorie
Casa

Arredare la casa: stili di arredamento più di tendenza

Arredare la casa non significa soltanto scegliere mobili e complementi di arredo più adatti al proprio stile, ma soprattutto impreziosire un ambiente che deve essere il più confortevole possibile. Sono diversi gli stili di arredamento di tendenza che possono essere presi in considerazione per un appartamento, una villetta di campagna oppure una casa singola ubicata nella periferia di una città.

Tra le soluzioni più apprezzate e prese in considerazione indubbiamente c’è lo shabby chic: uno stile particolare in cui si utilizzano complementi di arredo old style ripresi e inseriti all’interno di un contesto dalle linee quanto mai moderne. L’obiettivo è quello di ricreare un’atmosfera che sia soft con colori estremamente tenui nei quale c’è una certa prevalenza del colore bianco, con sfumature classiche da color pastello come l’azzurro, il beige e il grigio chiaro. A proposito di arredi e di tappeti in stile shabby chic, è possibile dare un’occhiata ai complementi d’arredo proposti sul sito di Tendenze Shabby Chic. Qui è possibile valutare tante tipologie di complementi d’arredo e trovare ispirazione per qualsiasi ambiente di casa.

Stili di arredamento più di tendenza: lo shabby chic giusto compromesso tra passato e presente

Per la propria casa si possono scegliere tante tipologie di stili di arredamento tra cui individuare quello più idoneo. Le tendenze sono diverse e soprattutto cambiano repentinamente per offrire tante opportunità all’insegna del buon gusto. Lo stile shabby chic riesce a mettere d’accordo un po’ gli amanti dello stile vintage e quello più moderno dalle linee e dai colori molto chiari. Ad esempio, si possono inserire in un soggiorno o anche nella camera da letto dei mobili in stile shabby che solitamente presentano delle forme particolari con colorazioni tendenti al chiaro.

Questo consente anche di dare maggior luce a tutto l’ambiente per un abbinamento estremamente semplice da eseguire con altre parti dell’arredo come ad esempio le tende, i comodini e gli armadi. Anche se un mobile può apparire più trasandato in quanto si riprende una soluzione già utilizzata in passato, nel complesso si avrà uno stile davvero accattivante che darà una forte sensazione di particolari curati al meglio. Tra l’altro, lo stile shabby prevede nei mobili, nei tappeti ed in qualsiasi altro complemento d’arredo, decori anche nelle parti meno visibili il che è certamente sinonimo di qualità e di massima attenzione.

Alcuni accessori shabby per esaltare le linee di casa

Per ricreare uno stile shabby chic in casa, non è sufficiente soltanto dipingere le pareti di un colore tenue e utilizzare vecchi mobili vintage ripresi opportunamente, ma bisogna anche arricchire il tutto scegliendo ed utilizzando degli accessori che sapranno fare la differenza. Tra le soluzioni più gettonate e prese in considerazione, ci sono certamente i barattoli in latta di varie dimensioni e soprattutto con tonalità che oscillano tra il grigio e beige. Si possono scegliere questi barattoli che in passato era stati utilizzati per contenere i biscotti, le bustine del tè, lo zucchero e il caffè.

Un aspetto importante da soddisfare è che tutti i barattoli così scelti devono avere dei segni del trascorrere del tempo e un certo grado di usura. Inoltre, si può mettere in bella vista un set da tè in porcellana e proporre delle decorazioni di vecchio genere o optare per una classica lanterna in metallo da posizionare semmai nelle vicinanze del divano. Naturalmente, lo stile shabby chic può essere ripreso ed enfatizzato anche nelle parti esterne di un’abitazione ad esempio su un piccolo terrazzino, sul balcone, nel giardino e in qualsiasi altro luogo. Anche in questo caso le soluzioni non mancano come un tavolo in metallo con sedie stilizzate oppure con alcuni accessori che possono essere posizionati in maniera strategica per ricreare ambientazioni scenografiche.