Categorie
Design

Tutti i consigli su come arredare un locale rustico

Dalla ristorazione alla caffetteria, sala e cucina non sono gli unici elementi che un avventore prende in considerazione nel momento in cui si appresta a entrare per la prima volta in un locale. Al contrario, la prima impressione si forma prevalentemente su quelli che sono gli aspetti estetici dell’ambiente stesso. Certamente, la pulizia, sinonimo di igiene e attenzione ai dettami della normativa, è un elemento imprescindibile, ma la cura dei dettagli di uno stile d’arredamento è un altro elemento che provoca una sensazione positiva nel potenziale consumatore. A prescindere, infatti, dallo stile specifico, l’arredamento che si sceglie consente la creazione di un’esperienza coerente e promette di immergere in un mondo che va ben oltre la consumazione. All’interno di questo approfondimento vedremo perché e come arredare un locale rustico, che promuove un senso di familiarità, immediatezza e cordialità ai propri clienti.

Perché e come arredare un locale rustico

I motivi per cui arredare un locale in stile rustico sono molti: ad esempio, se il ristorante o il bar sono inseriti in uno splendido ambiente rurale, potrebbe stridere scegliere un arredamento moderno. Oltre ai fattori esterni, anche alcune considerazioni “dall’interno” possono giocare un ruolo importante. Da un punto di vista psicologico, infatti, un locale rustico e ben arredato suggerisce nel potenziale avventore una connessione con i ricordi più semplici e promette un’esperienza senza fronzoli con ottimi rapporti qualità-prezzo, nonché uno spazio pensato per mettere immediatamente a proprio agio. Se le ragioni per arredare un locale in stile rustico appaiono chiare, non sempre è semplice ottenere il risultato sperato. Il primo passaggio che può rendersi necessario riguarda una potenziale ristrutturazione degli interni per ottenere uno stile in linea con l’effetto desiderato. Per questo è importante verificare la tipologia di pavimenti e di intonaco, nonché gli infissi. Nel realizzare locali in stile rustico, le pavimentazioni dovrebbero essere di cotto o gres porcellanato per un effetto rustico. Per quanto riguarda la decorazione delle pareti, largo spazio un intonaco caldo e a inserti con mattoni a vista, tendenza molto di moda negli ultimi anni. Per quel che concerne gli infissi, i materiali naturali sono assolutamente imprescindibili. Ecco dunque che si dovrà puntare su infissi di legno, preferibilmente dall’aspetto già vissuto. Infine, alcuni elementi che possono catturare l’occhio del commensale sono il camino in pietra oppure elementi vintage in ferro battuto, o ancora, arnesi da lavoro antichi.

Come arredare un locale rustico: cosa tenere a mente

Ci sono alcune trappole nelle quali è importante non cadere quando si arreda un locale in stile rustico. Uno di questi potenziali tranelli riguarda un dettaglio spesso trascurato, ovvero l’illuminazione. Curare nel dettaglio l’arredamento affinché richiami un ambiente rustico e poi scadere in neon dalla luce fredda sarebbe davvero controproducente. Si deve infatti tenere a mente che la rusticità è in realtà molto studiata e non deve mai trasmettere freddezza. Meglio puntare su applique laterali o lampade calde, con inserti in ferro battuto. Inoltre, nello stile rustico ci si può dimenticare – ma non troppo – del minimalismo. Si possono riempire le sale di tavoli in legno, sedie di paglia e accessori, ma sempre senza esagerare per non rischiare un effetto opprimente. Per ottenere questi risultati, si dovrà ricordare sempre la parola d’ordine, ovvero “familiarità studiata”.